PRENOTA

VERSO LA VITA

SABATO 27 APRILE 2024
@ Teatro Comunale di Cassano Valcuvia, via IV novembre 4

Regia Paola Manfredi | drammaturgia / testo Loredana Troschel | con Valeria Borrelli, Giorgio Branca, Elisa Canfora, Manuel Lantignotti, Loredana Troschel, Dario Villa e con il coro degli allievi attori di Teatro Periferico

“Verso la vita” è una lettura con coro parlato, scritta a partire dalle interviste a 13 ex “cittadini” del Villaggio-Scuola Cagnola. Il Villaggio Cagnola fu uno dei più importanti esempi di sperimentazione educativa del dopoguerra. Vi trovarono casa bambini provenienti da famiglie in difficoltà, orfani di partigiani e deportati politici, ragazzi inviati dai tribunali dei minorenni, altri con gravi disturbi del comportamento segnalati dai centri medico psicologici, ma anche ragazzi senza problemi particolari, figli intellettuali che ne condividevano le scelte pedagogiche.

Le attività che vi si svolgevano erano innovative: teatro, musica, canto, lettura, gite e ricerche naturalistiche, pittura e disegno, redazione e stampa del giornale. La scuola era un luogo di apprendimento e di formazione civile. Alla preparazione umanistica si univa la formazione tecnica e il lavoro. L’impegno quotidiano, la partecipazione alla vita comunitaria, alle assemblee e alle commissioni, il senso di responsabilità individuale e collettiva, contribuivano alla formazione umana e sociale. I ragazzi del Villaggio erano infatti “cittadini”. Il Villaggio aveva una sua legge ispirata alla Costituzione italiana. Gli adulti (direttore, insegnanti, maestri di lavoro, addetti ai servizi) vivevano al villaggio, alcuni con le proprie famiglie, e offrivano tutti un modello educativo.

La comunità era sostenuta da molte iniziative di solidarietà; alcuni insegnanti di Varese davano lezioni gratuitamente, anche i genitori offrivano la loro collaborazione. Il Villaggio faceva parte della Federazione internazionale delle comunità dei ragazzi, organismo dell’Unesco, e aveva rapporti con altri istituti educativi laici italiani ed europei.

Tra il 1952 e il 1961 il Villaggio fu diretto da Sergio e Rosina Rossi, che avevano elaborato un nuovo originale progetto educativo ispirandosi a Makarenko con il suo “Poema pedagogico”, Freinet, Montessori, Pestalozzi, Dewey e all’esperienza dei Kibbuz.

INFO E PRENOTAZIONI

Tel 334.1185848 – 347.0154861
info@teatroperiferico.it

BIGLIETTI
Intero: 10 euro
Ridotto: 7 euro (under 18, over 65 e allievi Scuola di Teatro di Cassano Valcuvia).

È possibile prenotare gli spettacoli fino a due ore prima, telefonando ai numeri indicati.

27 Aprile 21:00
21:00 — 22:00 (1h)

Teatro Comunale di Cassano Valcuvia // via IV novembre 4

Ti piace? Condividilo!